Blog

Eventualmente | Wedding planner in Jesi (An) / Wedding  / Perché il ristorante per un matrimonio costa così tanto?

Perché il ristorante per un matrimonio costa così tanto?

Basta pronunciare la parola matrimonio e i prezzi di qualsiasi servizio triplicano. Se questa è la vostra convinzione, qui siete nell’articolo giusto.

Vi siete mai chiesti perché il ristorante o il catering per un matrimonio costa di più?

Non ci vogliono studi particolari per comprendere che progettare un matrimonio richiede non poco denaro. Non sono qui per smentirvi e prendervi in giro perché è realmente così. Un matrimonio personalizzato, che non è un matrimonio intimo, ha dei costi non proprio bassi, soprattutto se si rispetta la tradizione italiana che prevede la partecipazione di circa un centinaio di invitati al ricevimento. 

 

Sono sicura che almeno una volta nella vita vi siete posti la domanda del perché, se cenate una sera in compagnia di amici o familiari, e siete tanti, spendete una cifra che è inferiore, ma soprattutto molto diversa, se chiedete lo stesso menù, avvisando che si tratta di prenotare per un matrimonio, anche se il numero di persone non cambia.

 

Questa riflessione è quella che sento più frequentemente da quando ho intrapreso la mia carriera come wedding planner. Ormai conosco a memoria ogni singola parola della risposta, nonostante sia abbastanza articolata. 

 

Cerco di spiegarmi per chiarire questa vostra considerazione una volta per tutte, spero.

 

Ci sono senza dubbio molte ragioni per queste considerevoli differenze di prezzo. Le grandi differenze spesso risiedono nella particolare attenzione a cui deve prestarsi il banchetto di nozze. Trattiamola una ad una nel dettaglio – sono d’accordo con voi che il costo del ristorante è senza dubbio quello che grava di più, ma prima di iniziare tutta la meravigliosa progettazione della “preparazione del matrimonio”, ci sono altri costi da esaminare.

 

Il tempo speso per soddisfare le vostre richieste 

Nel costo del menù per il vostro matrimonio non è presente solo la voce meramente legata alle pietanze. Quando un ristorante propone un prezzo per il menù del matrimonio considera anche il tempo impiegato per dedicarsi a voi.  Infatti, pensateci, se dovete festeggiare un compleanno e andare a mangiare in qualche posto, prenoterete un tavolo per voi e per i vostri invitati ma quanto tempo vi occorre per farlo? qualche giorno? qualche settimana? generalmente massimo un mese e lo sforzo che fate non è proprio quello che fece Maciste. 

 

Per i matrimoni, invece, la situazione è diversa. Generalmente un anno prima, non di meno, dovresti metterti all’opera per richiedere preventivi. Successivamente, dovrete concordare il menù di prova o comunque una degustazione. E poi ancora provarlo e riprovarlo per cambiare ciò che secondo voi non funziona. Poi si passa allo studio e alla creazione dell’allestimento e quindi via di nuovo a telefonate, incontri, mail e cambi. Tutto questo per farvi capire che questa è la routine abituale per una coppia intenzionata a sposarsi ma questa routine impiega risorse, energie e soprattutto tempo – e il tempo, si sa, è denaro. Il tempo di collaboratori, di fornitori e del cibo per il ristorante ha un costo che deve essere ripagato. Anche perché sinceramente non è semplice accontentare degli sposi e il tempo speso con voi potrebbero dedicarlo a tantissime altre iniziative.

 

Le eventuali richieste degli invitati sono incluse

Non è cosa da poco gestire bizze, intolleranze, allergie e particolari richieste last minute su un lavoro così delicato a cui il ristorante si sta preparando da tempo e ha dovuto studiare per arrivare alla proposta migliore. Soddisfare le esigenze di un numero esiguo di tavoli senza particolari richieste non ha nulla a che vedere con la gestione contemporanea di più tavolate di persone impazzite che reclamano bizzarre necessità. Pianificare tempestivamente consentirà al ristorante di soddisfare ogni minima esigenza degli invitati e il ristorante lo farà volentieri perché gli invitati, quel giorno, rappresentano futuri probabili clienti. 

Nemmeno mi soffermo sull’importanza delle recensioni al giorno d’oggi: il più piccolo passo falso può innescare catastrofici commenti negativi, che è ciò che il gestore del locale non vuole sicuramente accada. 

 

Ognuno di noi ha in cuor suo un posto preferito dove andare a mangiare per eventi speciali o per il classico incontro settimanale davanti a del cibo con gli amici. Il locale favorito, dove ci sentiamo a casa, dove anche il menù, il personale e la mise-en-place sono familiari. 

 

Poniti una domanda: il tuo ristorante preferito (o se avessi tu un ristorante) potrebbe continuare ad adottare lo stesso modo di fare, gli stessi ritmi e lo stesso servizio che già ti riserva?

 

L’accortezza nei confronti della coppia

Come accennato in precedenza, iniziando in tempo la pianificazione del matrimonio, le opportunità per confrontarvi con il gestore del ristoratore saranno svariate: dal primo incontro conoscitivo all’ispezione con le vostre rispettive famiglie, poi il test del menù e infine gli incontri con gli altri fornitori per fissare gli ultimissimi dettagli. In definitiva, l’accortezza e la cura che occorre riservare per i futuri sposi è ben diversa da una cena qualunque in un giorno qualunque. Sei d’accordo con me?

 

La tempistica che spacca il minuto

Sarete sicuramente a conoscenza che il costo più elevato per i possessori di un’azienda è il costo del personale. E saprete che per le feste di matrimonio, se scegli di mangiare in un normale ristorante, viene assunto del personale extra perché il numero di invitati è troppo maggiore in rapporto ai camerieri in sala. Dopotutto, ci lamentiamo sempre del servizio e se vogliamo che migliori occorre anche che i gestori facciano questo.

Magari è vero che alcuni gestori se ne approfittano ma sono alcuni, non tutti. 

 

Il punto però è un altro. Valutate chi avete davanti. Valutate se il servizio offerto e le materie prime sono adeguate al prezzo da lui richiesto. Valutate se il tutto è in linea con le vostre necessità. Ecco, fine.